Novità fiscali

Novità fiscali


                                                                             Salerno, 8 maggio 2017

                                                                                              A TUTTI GLI ISCRITTI

Protocollo n.160/2017

                                                                                                 L O R O   S E D I

 

OGGETTO: Novità fiscali.

 

Caro collega,

                        ti rimetto in allegato circolare dell’Ufficio Fiscale della FIMMG Studio Iovane circa le ultime novità che riguardano i Medici di Medicina Generale.

                        Per qualsiasi ulteriore informazione potrai contattare direttamente lo Studio Iovane allo 081/5170526 oppure 081/5174216.

                        Cordiali saluti.                                               Il Segretario Provinciale Generale

                                                                                                      Francesco Benevento

 

Per il Medico di Famiglia obbligo della comunicazione dati IVA se sostiene spese di pulizia, prima trasmissione dati il 31/05/2017

 

L’articolo 21 bis del Dl 78/2010, modificato dal Dl 193/2016 ha introdotto le liquidazioni periodiche Iva, il cui primo invio è previsto entro il 31 maggio 2017.

Il Medico di famiglia  può essere soggetto a questo adempimento se nella sua contabilità vengono registrate fatture rientranti nel meccanismo del reverse charge; si pensi, ad esempio, ad un medico che ha ricevuto una fattura per un servizio di pulizia. In questo caso, il medico che riceve la fattura soggetta al meccanismo del reverse charge deve integrarla con l’indicazione dell’Iva e procedere alla liquidazione periodica versando l’imposta. Ciò comporta anche il venir meno dell’esonero dall’invio della dichiarazione Iva annuale che, quindi, deve essere presentata. Ne consegue che, essendo venuti meno i requisiti di esonero, dovrà anche essere presentata la comunicazione delle liquidazioni; tuttavia le istruzioni non precisano se l’obbligo di invio sussiste solo per il periodo in cui viene effettuata l’operazione rilevante o se, invece, l’obbligo sussista, come è probabile, anche nei periodi successivi. Naturalmente i medici che pongono in essere operazioni soggette ad IVA naturalmente sono obbligati alla comunicazione periodica IVA.

Come procedere?

Si deve velocemente controllare se nella propria contabilità ci sono prestazioni di servizi di pulizia , di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative agli edifici o altri costi soggetti a reverse charge, oppure se il medico di famiglia ha rilasciato certificazioni  sono soggette ad IVA al 22%. Se le certificazioni sono rese gratuitamente non obbligano alla comunicazione dati IVA.

Consiglio (trasmettere le comunicazioni per l’intero anno)

Il quadro normativo sembra che obblighi alla comunicazione periodica solo nel trimestre nel quale è registrata la fattura delle spese di pulizia o altri costi soggetti a reverse charge. Detta circostanza potrebbe manifestarsi a trimestri alterni. Il consiglio è di trasmettere comunque la comunicazione IVA a zero  al fine di monitorare costantemente se ricorrono le condizioni previste dalla norma.

          
                                                                                                                        Iovane & Partners

                                                                                                                      Dott. Gianluigi Iovane


Notizia pubblicata il 08/05/2017

Pagina riservata...

La pagina che desideri visualizzare è disponibile SOLO per gli utenti registrati che hanno effettuato il login.

Se desideri anche tu visualizzare questa pagina e tutti gli altri contenuti riservati, effettua la registrazione.